Da 114 a 40, da 40 a 20, e da 20 a 8. Potremmo riassumere così queste prime fasi della QLASH League, che proprio ieri sera, al termine della Qualification #2, ha trovato gli 8 team che avanzano nella lega vera e propria.

La Qualification #2 si è giocata con gli stessi criteri della Qualification #1 (qui trovate il recap): ad avanzare, dunque, sono state le 8 squadre che hanno totalizzato un punteggio assoluto più basso, creato dalla somma dei risultati nei singoli tornei.

Complimenti agli 8 team qualificati

Il Team Queso è risultato il migliore in assoluto, con 29 punti, 1 solo in più rispetto ai Millennium. Più staccati gli altri team, a cominciare dai Tribe Gaming che con 42 punti si sono assicurati la terza piazza.

4° posto per i KIYF con 45 punti, davanti ai Pekkeame Estaa (i migliori del Qualification #1) con 46. A seguire i nostri ragazzi di QLASH con 48 punti; 7° e 8° posto rispettivamente per i Mkers (49 punti) e gli Asus Rog Army (50 punti).

Ecco la classifica completa:

  1. Team Queso 29
  2. Millenium 30
  3. Tribe Gaming 42
  4. KIYF 45
  5. Pekkeame Estaaa 46
  6. QLASH 48
  7. Mkers 49
  8. ASUS ROG Army 50
  9. Valencia CF Esports 50 
  10. x6tence Black 52
  11. Arena Quesito 54
  12. Team Heretics 55
  13. Giants Gaming 55
  14. NeverBack Gaming 55
  15. Arctic InnJoo 56
  16. Ako Roshi 57
  17. Nova eSports 61
  18. R3X CC 57 64
  19. x6tence 67
  20. Team Repulse 85

Che cosa succede ora?

Gli 8 team che avanzano nella QLASH League verranno divisi in Top Bracket e Bottom Bracket, da disputarsi rispettivamente giovedì 8 e giovedì 15 marzo alle ore 19.

Ciascun match vedrà contrapposti almeno 5 player per team, in modalità King of the Hill. Qualora tutti i giocatori di un team venissero eliminati, sarà possibile riportarne in vita uno. Il team che elimina tutti gli avversari, vincerà il set. Per portarsi a casa la contesa occorrerà vincere 2 set su 3.

Complimenti dunque agli 8 team che accedono alla QLASH League vera e propria, ma complimenti anche a tutte le squadre che hanno lottato con onore, ma che per stavolta non sono riuscite a farcela: see you next time, guys!