Reduce da una Top 8 ottenuta al WCS Leipzig, Mikolaj ‘Elazer’ Ogonowski è volato in Corea del Sud, per partecipare allo IEM Masters PyeongChang, un torneo molto importante non solo per il montepremi ($50.000 al vincitore), ma perché fa da apripista ai Giochi Olimpici Invernali 2018.

Il fortissimo player polacco di StarCraft II è riuscito a raggiungere le semifinali, dove dovrà sfidare Sasha ‘Scarlett’ Hostyn, vera e propria icona nonché la giocatrice donna più vincente nella storia degli esport.

6 vittorie, 1 sconfitta

Ma prima di parlare dell’attesissimo match di semifinale dello IEM PyeongChang, che vedrà Elazer sfidare Scarlett, ripercorriamo il cammino che Mikolaj ha compiuto per agguantare l’ennesima Top 4 della sua sfolgorante carriera.

Mikolaj ha fatto il suo esordio nel Round of 16, giocando il suo primo match Best of 5 contro il taiwanese ‘Nice’. Elazer non ha avuto bisogno di arrivare a gara 5, visto che si è sbarazzato del suo avversario con un netto 3-0.

Anche i quarti di finale si sono giocati in modalità Best of 5, e qui Elazer ha dovuto battersi con il padrone di casa ‘Zest’. Nonostante ciò, Mikolaj è riuscito a superare l’ostacolo, imponendosi per 3-1 e chiudendo dunque i suoi primi due match con 6 vittorie e 1 sola sconfitta.

Elazer vs Scarlett

Mercoledì 7 febbraio alle 12 coreane (circa le 4 del mattino in Italia), Elazer si giocherà un posto nella finalissima dello IEM PyeongChang contro Scarlett, ancora una volta in modalità Best of 5 – solo la finale, infatti, sarà al meglio delle 7 partite.

Il match si preannuncia interessante sotto tutti i punti di vista. Non sarà soltanto un match tra Team QLASH e Team expert, ma sarà un vero e proprio scontro tra titani. Da una parte un giovane europeo in rampa di lancio, dall’altra una leggenda di StarCraft II che a 24 anni appena compiuti ha alle spalle un’esperienza internazionale pazzesca.

In carriera, Scarlett ha vinto due volte consecutive il NESL Iron Lady, le StarCraft II World Championship Series Canada 2012 e il WCS North American Championship 2012. Al Red Bull Battle Grounds New York City 2013 si è guadagnata il soprannome di ‘Korean Kryptonite’, battendo ben tre player coreani – all’epoca inarrestabili per chiunque – e cedendo in semifinale soltanto a Kim ‘sOs’ Yoo Jin.

Per Elazer sarà dunque l’occasione di aggiungere l’ennesimo scalpo di prestigio, lui che nel 2017 si è tolto parecchie soddisfazioni: dalla vittoria al WCS Valencia, dove in finale ha battuto ‘Snute’ per 4-3, alle Top 4 del WCS Jonkoping e del WCS Montreal

Il bracket dello IEM PyeongChang

Lo stesso ‘sOs’ sarà con il messicano ‘SpeCial’ il protagonista della seconda semifinale. Per arrivarci, il coreano ha battuto per 3-0 sia ‘DnS’ sia ‘Kelazhur’, mentre il sudamericano ha dovuto affrontare ‘PandaBearMe’ nell’NA Tie-Breaker (vittoria per 3-0), prima di superare ‘Demi’ per 3-0 e ‘Bly’ per 3-2.

Per quanto riguarda ‘Scarlett’, invece, nell’NT Tie-Breaker ha imposto a ‘Cham’ un secco 3-0, per poi infliggere un doppio 3-1 prima a ‘TIME’ e poi a ‘Serral’ – player che aveva battuto proprio il nostro Elazer nella semifinale del WCS Jonkoping 2017.