16 Oct 2017

Tempo Rogue: l’analisi delle varianti

Tags:

L’ultima novità della locanda, per quanto riguarda gli archetipi, da un mese a questa parte è il Tempo Rogue. Un deck estremamente performante dotato di un early game coriaceo che, tramite tempo cards quali Backstab e SI:7 Agent è in grado di contestare mazzi incentrati sulla pressure da early game senza perdere troppo attrito contro mazzi lenti  – grazie a minion da midgame pressanti quali Bittertide Hydra e Cobalt Scalebane.

Il mazzo, nonostante la nota consistenza manifestata già dalle prime apparizioni nel competitive, è ancora in fase di rodaggio, presentando di conseguenza build molto variegate tra loro, che incentivano un determinato piano di gioco e modificano di conseguenza lo spreadsheet dei matchups .

Principalmente le build più performanti sono tre:

Burst Based

Elemental Based

Keyword Based

Burst Based

Caratterizzata da una build convenzionale arricchita dalla combo Leeroy + cold blood, questa versione sviluppa molta pressione nei primi turni di gioco, chiudendo la partita attraverso la combo già citata poco prima di perdere attrito su board. È una strategia, questa, che riduce relativamente l’efficienza dell’archetipo contro mazzi aggressivi guadagnando punti contro mazzi control e midrange.
Consigliata quindi in un meta variegato e neutrale.

Elemental Based

Questa versione sfrutta le sinergie elementale abbandonando parzialmente la componente aggressiva della versione Burst Based, migliorando notevolmente i matchups contro mazzi aggressivi. Contro mazzi lenti, suo discapito, è ben attrezzata per contestare board tramite i battlecry di carte quali: [Fireplume Phoenix] e Blazecaller e i punti stats di taunt fastidiosi come Tar Creeper e Tol'vir Stoneshaper.
Consigliata in un meta caratterizzato da mazzi aggressivi e board centric con mazzi control in minoranza.

Keyword Centric

Una buona sintesi tra le due versioni precedenti che sfrutta anziché la tribe dei minion per sinergizzare, le keyword delle carte grazie alle Corpsetaker che fanno da perno per chiusure in burst grazie agli Stormwatcher e i cold blood. È una versione molto polarizzata verso il countering di Razakus e Jade Druid, ideale per formati torneistici dove gli archetipi sopracitati spopolano da mesi.
Build consigliata in una ladder a tema Prete e come già accennato, in torneo.


Hearthstone professional player | kabala master | groove injector







Comments

comments


Newsletter
mail us || privacy policy || 2017 Team QLASH