Parte l'avventura per il Dreamhack

21 Apr 2017

Ecco a voi la QLASH House! Il team si prepara per il Dreamhack Austin

Ve lo avevamo annunciato qualche settimana fa, ma i tempi ora sono maturi: il Team QLASH al gran completo si è radunato nella QLASH House di Lugano per preparare il Dreamhack Austin 2017. Sono giorni intensi, fatti di studio, deck building, analisi del meta e prove a non finire.

Oggi vogliamo parlarvi un po’ di più proprio della QLASH House e di come i cinque membri del Team – ‘VKing’, ‘Pool8’, ‘MaeveDonovan’, ‘Bertels’ e ‘Wolcat’ – cercheranno di farsi trovare pronti per l’Hearthstone Grand Prix Main Event, un torneo da $25.000 di montepremi.

A Lugano la casa del Team QLASH

La QLASH House si trova in Svizzera, più precisamente a Lugano, immersa nel verde e nella tranquillità. Un set ideale per favorire la concentrazione, perché per fare bene in un torneo di respiro internazionale come l’Hearthstone Grand Prix Main Event serve non lasciare nulla al caso.

La casa del Team QLASH è strutturata su due piani e può ospitare comodamente più di dieci persone. Il piano terra, dove è presente una palestra (perché anche la resistenza fisica è importante per un pro gamer), è la zona gaming: attrezzata con laptop di ultima generazione e connessione in fibra ottica, questa è naturalmente la zona ‘calda’ della QLASH House, dove il team si esercita a tutto tondo.

Al primo piano, oltre ad altre camere da letto – presenti anche al piano terra – e una seconda cucina, c’è la zona relax, dove i giocatori possono fare una pausa e ritemprarsi alla fine di una lunga giornata di lavoro – sul gaming, s’intende.

Perché la QLASH House

La QLASH House è la prima casa di un team di Hearthstone italiano. Un progetto voluto fortemente da Luca Pagano, il creatore del Team QLASH: “Credo sia importante per due motivi su tutto: fare gruppo e gettarsi in una full immersion di studio.

Nel primo caso, anche se Hearthstone è un gioco individuale, sono convinto che sia fondamentale creare uno spirito di coesione che porti il Team a fare il massimo per raggiungere gli obiettivi di squadra.

E poi è sicuramente un vantaggio potersi preparare al Dreamhack in un luogo dedicato, dove si respira Hearthstone dalla mattina alla sera.

Il Team in coro: “Un’opportunità unica”

Naturalmente entusiasti i componenti del Team QLASH, alla prima esperienza di gruppo in una struttura nata per essere gaming al 100%. “Credo che stiamo coronando il sogno di tutti i ragazzi che giocano ad Hearthstone in maniera competitiva”, ha commentato Simone ‘VKing’ Larivera, il capitano del Team QLASH.

“Vivere una settimana dedicata completamente alla preparazione di un evento è qualcosa di fantastico e di fondamentale importanza”, gli ha fatto eco Luca ‘Bertels’ Bertelli. “Qui possiamo concentrarci esclusivamente su Hearthstone, senza distrazioni”.

Sulla stessa onda anche Dario ‘Pool8’ Ripa: “Stare nella QLASH House ci permette di confrontarci in tempo reale, faccia a faccia, senza filtri. Qui lo studio e la fase di testing vengono amplificati alla massima potenza. Non c’è modo migliore per approcciare un grande evento come il Dreamhack”.

Gli ultimi due arrivati a Lugano, Federica ‘MaeveDonovan’ Campana e Gabriele ‘Wolcat’ Catterin hanno così commentato: “Ci siamo ambientati subito, per rimetterci al passo con gli altri. La QLASH House è fantastica”, ha esordito Federica. “Non potevamo chiedere di meglio. Ora sotto con il lavoro per il Dreamhack”, ha chiosato Gabriele.


giornalista sportivo | blogger, traduttore e web content curator di prima generazione | appassionato di poker | concertista mancato | sbustinatore folle | nerd






Comments

comments


Newsletter
mail us || privacy policy || 2017 Team QLASH