9 Aug 2017

Overwatch World Cup Sydney: Deamon ci insegna

Tags:

Questo articolo è stato scritto da Nicolas “Deamon” Mercurio, membro del Team Academy di Overwatch.

Oggi il nostro “Deamon” è pronto a spiegarci come funziona il torneo più prestigioso di Overwatch: la Overwatch World Cup.

Si tratta di un evento mondiale, dedicato al nuovissimo titolo Blizzard; accedervi non è facile, e per capire meglio la difficoltà, andiamo ad analizzarne la struttura, sviluppata in 4 fasi:

Annuncio: Vengono presentate le 32 migliori nazioni che parteciperanno ai qualifier.

Votazione: Giocatori e spettatori possono votare i loro rappresentanti.

Fase a gruppi: Le squadre vengono suddivise in 8 gironi, composti a loro volta da 4 nazioni.

Playoff: Qui si gioca il tutto per tutto fino alle finali.

Quest’anno l’Italia è capitata nel girone C, con Australia, Svezia e Portogallo.

Un girone non facile per i nostri ragazzi: l’Australia può vantare i Blank Esports, un team che gioca in Corea ed è nella top 5, mentre la Svezia conta su player come TviQ e Reinforce, due dei migliori player al mondo.

L’Italia è stata rappresentata da Nisa, Bimbz, Carnifex, Link, Fighter e Cerys, accompagnati dai loro CT Herc e dallo stesso Carnifex; HAL non era presente all’evento per motivazioni da lui comunicate.

Purtroppo, agli Azzurri non è andata molto bene, visto che hanno portato a casa 3 sconfitte. I giocatori hanno comunque dato il loro massimo, considerato che dovevano sostenere sulle spalle il peso di rappresentare la loro Nazione. Sono sicuro che i ragazzi sfrutteranno l’opportunità per rivedere gli errori commessi e prepararsi per la prossima World Cup.

In questo campionato, per colpa del meta di questa season, non si sono viste molte varianti e la community si è lamentata, dato che il gioco risulta essere molto noioso. I player e gli spettatori sperano con ansia in un cambiamento veloce del meta attuale, nonostante Jeff Kaplan abbia detto che il meta è bilanciato e che bene o male tutti gli eroi vengono utilizzati.

Attualmente, per questa motivazione ed altre, alcuni giocatori di fama mondiale stanno lasciando il gioco. Chissà se Doomfist porterà la fine del meta della Dive comp… solo il tempo saprà dircelo!

Nonostante anche io sia un po’ stufo di questo meta, non si smette mai di giocare e quindi qui è tutto da “Deamon”. Mi trovate, come al solito, sul Payload!


Blogger emergente | "La mia vita per l'orda" | Amante di manga | Giocatore di TCG






Comments

comments


Newsletter
mail us || privacy policy || 2017 Team QLASH