7 Sep 2017

Oh my nerf! Amati, odiati o …?

Ehilà gente! Due giorni fa sono stati annunciati i nerf che verranno fatti con la prossima patch, che sono i seguenti:

Quindi parliamone..

Parliamo di questi nerf e di cosa comportano secondo me: il mio parere concorda con quello di molti altri player della scena competitiva, in questo caso secondo me Blizzard ha toppato su tutti i fronti – volevo essere meno dura nei loro confronti ma non ci riesco, scusate.

Questione Druid

Ma vi dirò anche perché: il meta al momento è composto per almeno il 40% da Druid ai rank più alti, e la maggior parte di essi sono Jade Druid; infatti, quest’ultimo è un deck molto performante che ha già di per sé pochi counter, nemmeno troppo efficaci – parliamo di Aggro Token Druid, Murloc Paladin e Pirate Warrior, che sono gli unici attuali counter rilevanti nel meta, eppure non hanno una percentuale di vittorie maggiore del 55% sul Jade Druid.

Nonostante ciò, Blizzard ha deciso di nerfare praticamente tutti questi pochi counter: infatti, Aggro Druid viene colpito molto duramente dalla perdita di Innervate, a differenza del Jade che conta altri 4 modi per rampare (Wild Growth, Jade Blossom, Mire Keeper e Nourish) e che sì, perde qualcosa con il nerf ad Innervate, ma sicuramente potrà sopperire molto più facilmente a questa mancanza; il nerf alla Fiery War Axe indebolisce molto qualsiasi archetipo di Warrior, e Pirate rischia di non essere giocabile dopo questo cambio, dato che basava molto della sua esplosività proprio su quest’arma; infine, per quello che riguarda Murloc Paladin, la perdita del + 1 vita ai murloc è sicuramente un brutto colpo, riducendo la capacità di rimanere su board, soprattutto per la versione midrange (la versione più aggressiva potrebbe continuare a vedersi).

Una piaga!

L’unico nerf che è stato fatto al Jade Druid è stato quello di Spreading Plague, passata dal costare 5 a 6 mana, che poteva anche essere rilevante, considerando anche il nerf ad Innervate, se solo non avessero nerfato tutti gli aggro counter del deck. Per quanto riguarda invece l’ultimo nerf, quello ad Hex, non riesco davvero a trovare una spiegazione logica a questa mossa, più ci penso più mi sembra assurdo. Hex è effettivamente un removal estremamente efficiente, ma viste le condizioni attuali dello shaman, questo non fa altro che impedire ancor di più la creazione di un archetipo dello stesso che non sia aggro/evolve; anche volendo ammettere o supporre che questo sia un cambio necessario, il timing sembra decisamente sbagliato.

My two cents

In conclusione, per quanto potessi essere d’accordo con Blizzard che Innervate e Fiery War Axe fossero carte molto forti, non credo fosse questo il modo giusto di nerfarle, ma soprattutto non il momento, considerato quanto poco sia stato toccato Jade Druid rispetto ai suoi counter con questi nerf. Oltretutto, non posso che essere contraria al fatto che abbiano lasciato Ultimate Infestation intoccata, vista la quantità di ramp che sono ancora presenti. Spero fortemente di sbagliarmi, ma prevedo un meta di Jade Druid ancora al top, con il Razakus Priest quasi al loro livello e solo Exodia Mage a counterarli.

E voi cosa ne pensate?


crime series aficionado | card game addicted | psychologist soon to be | beware her screams






Comments

comments


Newsletter
mail us || privacy policy || 2017 Team QLASH