24 May 2017

Guida: Jade Druid, il Top 15 NA

Ciao amici!
Oggi voglio presentarvi un contributo peculiare, un po’ diverso dalle solite guide. Voglio infatti parlarvi di un nuovo Jade Druid degno della top15 Legend in Nord America a opera di HolyJi.

Trattandosi, nel suo core, di una lista ormai nota penso che sarebbe inutile stilare una normale guida introduttiva, quindi voglio passare direttamente ai concetti avanzati e alle scelte certamente innovative introdotte da questo player.

Il pacchetto insolito

– 2x Wild Pyromancer
– 2x Acolyte of Pain
– 2x Mark of the Lotus

Queste 6 carte possono sembrare strane, ma offrono un motore di pesca efficace e veloce quando ci si trova contro Control e un buon toolkit difensivo quando si deve fronteggiare una lista Aggro.
L’idea di base è piuttosto semplice: Wild Pyromancer + Earthen Scales/Mark of the Lotus consente di effettuare più di un’attivazione dell’abilità di clear del Pyro. Come la definisce HolyJi stesso “un Commanding Shout dei poveri”.

Ovviamente, le cose iniziano a sfuggire di mano insieme ad Acolyte of Pain, una combo devastante che costringerà anche il nostro avversario a spendere qualche risorsa oltre a fare board clear+vantaggio carte per noi. L’Acolyte risulta efficace anche da solo contro Aggro, non abbiate timore di giocarlo con un Innervate nel Turno1 o a seguito di un Coin+Wild Growth. Il Jade non è sicuramente un deck token, dunque impiegare Mark of the Lotus anche solo per garantire una pescata extra tramite Acolyte può essere un valore sufficiente anche se non ottimale.

Mark of the Lotus, oltre alle ovvie sinergie con Wild Pyromancer, Acolyte of Pain e Gadgetzan Auctioneer, è una carta a bassissimo costo molto forte per mettere la giusta pressione in matchup altrimenti spigolosi, penso ad esempio al matchup con Quest Rogue, e in generale ci consente di “rampare” artificiosamente i nostri Jade golem, un vantaggio particolarmente forte nei mirror! Può inoltre darci quel punto vita extra sui taunt contro Pirate Warrior che potrebbe salvarci la vita!

Spot flessibili

-1x Primordial Drake
-1x [Yogg-Saron]

Le prime 28 carte sono sicuramente core. Gli ultimi due slot, invece, sono flessibili a seconda del meta che si sta incontrando. Drake risulta vincente contro Paladin o Token Druid. Yogg è il classico pulsante di emergenza per le partite che non girano nel verso giusto e spesso mi ha regalato gioie contro Quest Rogue quando sembrava ormai troppo tardi per altre soluzioni.

Tuttavia, c’è sicuramente spazio per altre soluzioni. Ad esempio, è possibile includere 1x Feral Rage se si incontrano molti Mage. Ancient of War o Tar Creeper sono molto forti contro Pirate Warrior e Token Druid. I Jade Spirit, invece, sono forti contro Quest Rogue e nei mirror.
Altre soluzioni possono includere Acidic Swamp Ooze o Harrison Jones. Menzione d’onore per Druid of the Claw, che grazie alla sinergia con il Mark of the Lotus è una vera bomba anche in charge.

Matchup

Inutile andare troppo nello specifico, il Jade Druid è in giro da molto tempo e sapete più o meno tutto a riguardo. Dunque giusto due note su come vengono alterati i matchup grazie al nuovo pacchetto insolito:

Jade Druid: migliorato. Il mirror si basa tutto sul ramp dei golem e sul card draw e noi riusciremo sempre a vincere la gara dal punto di vista del vantaggio carte.
Token Druid: migliorato. Wild Pyromancer ci da accesso a una sorta di “spell power”, Jade Druidrendendo molto più efficaci soluzioni come Swipe e board clear nei primissimi turni (8 spell a nostra disposizione tra costo 0 e costo 1)
Guenther Mage: peggiorato. La mancanza di Feral Rage si sente e la partita diventa proibitiva senza quel guadagno di punti armatura.
Midrange/Murloc Paladin: migliorato. Due parole: Wild Pyromancer
Quest Rogue: migliorato. Grazie al [Mark of The Lotus] abbiamo più spinta, sicuramente non arriviamo a portare il matchup in nostro favore. Se state incrociando troppi Quest Rogue, cambiate mazzo.
Taunt Warrior: peggiorato. Pyro rischia di essere una carta morta in questo matchup, poiché potrebbe attivare i loro Acolyte o anche solo le loro Armorsmith. Se state incontrando molti Taunt Warrior, provate ad arricchire la lista con i Jade Spirit e basatevi solo sul rampare e giocare in curva come solo il Jade Druid può fare.

Mulligan

Anche in questo caso, le varie scelte di mulligan per il Jade Druid sono ormai ben note, quindi molto brevemente:

Contro Aggro: vogliamo cercare i ramp e Wild Pyromancer. Può essere una buona idea tenere Wrath se si ha già una delle due soluzioni precedenti. Con il Coin e un ramp a disposizione, tenere sempre Acolyte of Pain. Contro Mage e Token Druid tendo a tenere sempre Wrath in ogni caso, per avere una risposta al Vicious Fledgling e a Mana Wyrm.
Contro Control: Priorità ai ramp e a Nourish.
Quando si ha il Coin: fate un esperimento e provate a tenere sempre Nourish, persino contro Pirate Warrior. Forse è un errore, ma Nourish è semplicemente troppo forte in questo mazzo. Grazie alla combo Pyro + Acolyte e ai Gadgetzan è molto improbabile finire senza carte e rampare in early è fondamentale, una condizione di vittoria nascosta. Solitamente avere accesso a quel mana extra vale più di una carta extra dal mulligan.
Contro Paladin: Turno 1 con Innervate + Acolyte of Pain e “passa la paura”. Dovete, però, essere pressoché certi di trovarvi contro Midrange o Murloc Paladin. Un Control Paladin potrebbe rispondere con Doomsayer e ciò sarebbe devastante.
Contro Jade Druid: Se avete già a vostra disposizione un qualsiasi ramp, fate keep della migliore win condition di questo mirror, ovvero Aya Blackpaw.
Contro Quest Rogue: Cercate da subito Mark of the Lotus. Consente di spingere danni extra nell’early game e può buffare Acolyte of Pain così che non venga tradato malamente da un qualsiasi Youthful Brewmaster.

Come sempre, grazie per aver letto questa guida.
Spero possa tornarvi utile! Alla prossima!


Twitch trendsetter, traduttore, gamer dalla nascita | HearthStone high legend player | infinite arena player | divulgatore del verbo del videogame






Comments

comments


Newsletter
mail us || privacy policy || 2017 Team QLASH