25 May 2017

Guida: Burnmage con innesti

Ciao a tutti!
Oggi parliamo di un’altra lista abbastanza “navigata”, ma la cui flessibilità potrà garantirci ottimi risultati in base a ciò che incontriamo di più in ladder (o in base a come vogliamo preparare una line-up da torneo).

Sicuramente non è una novità nel meta, ma le singole decklist possono variare parecchio tra loro, grazie alla possibilità di inserire varie tech senza andare a intaccare la consistenza del mazzo: infatti, il Babbling Book, le Kabal Courier e la Gluttonous Ooze sono tutte considerate tech, e lo stesso si potrebbe dire di Volcanic Potion.
È quindi possibile techare per qualsiasi tipo di meta, ad esempio aggiungendo una seconda Volcanic Potion se si incontrano molti [Token Druid], o una Eater of Secrets in caso di abbondanza di mage. Ancora, in un “meta pocket” di control si possono aggiungere [Elise The Trailblazer] e/o Polymorph: insomma, può essere adattata davvero a qualsiasi esigenza!

Gameplan

Il gameplan del deck, così come le tech, varia in base a ciò che ci troviamo a fronteggiare: in caso di control deck, abbiamo la chiusura con Alexstrasza e le spell per “burnare” il nostro BurnMageavversario, oltre ad una buona dose di risorse che generano value, come [Medivh, The Guardian].

Per non parlare delle spell ad alto costo di mana, come Meteor, Flamestrike, Firelands Portal, che oltre a rimuovere i minion all’avversario permettono, in combo con Atiesh, di mettere a nostra volta mediamente un buon drop.

Al contrario, se ci troviamo contro un aggro, il nostro piano diventerà di esaurire le sue risorse e mantenere alto il nostro “life total” mentre si risolve la sua board; in alternativa, si punta a sopravvivere fino a giocare Alexstrasza su una board quanto meno minacciosa possibile, in modo che il nostro avversario non avrà più la disponibilità di risorse necessaria a vincere.

Mulligan e match-up

Il mulligan non varia troppo a seconda dei match-up.
Possiamo permetterci di essere più “greedy” e tenere risorse che generano value se sappiamo con certezza di essere contro control deck: ad esempio, possiamo tenere Kabal Courier (o anche Elise se l’abbiamo techata).

Se siamo contro aggro deck, teniamo solo gli early drop (come Babbling Book se lo si gioca, Mana Wyrm e Arcanologist) e le rimozioni a basso costo (Frostbolt e Volcanic Potion), oltre alle tech card come la Gluttonous Ooze se siamo contro classi con le armi (fa eccezione il Rogue, la cui unica arma è l’hero power, su cui la Ooze non è molto efficace).

Il deck soffre i Jade Druid e i Paladin più aggressivi (le tech come Volcanic Potion possono aiutare), mentre se la cava bene contro Rogue, Shaman e Warrior.

In conclusione, Burn Mage può essere un ottimo deck con cui scalare la ladder e affrontare quasi ogni avversario, soprattutto se vi piace techare e leggere il meta.


crime series aficionado | card game addicted | psychologist soon to be | beware her screams






Comments

comments


Newsletter
mail us || privacy policy || 2017 Team QLASH