15 Nov 2017

Guida Quest Hunter: de trollibus non disputandum est

Tags:

Ben ritrovati ragazzi dal vostro capitano VKing!

La guida di oggi non l’ho scritta io, l’ha voluta scrivere il mio peluche Vaiko su suggerimento di C4mlann ed è una trollata come poche viste sinora.

Si tratta infatti di una breve introduzione (breve non per motivi misteriosi, ma perchè non c’è quasi nulla da dire in proposito, come vedrete) alla nuova versione del mazzo Quest Hunter! Hype Boys!


Galeotta fu la Regina…

È noto ormai a tutti che The Marsh Queen, la poderosa Quest dell’Hunter, è il motivo principale per il quale LifeCoach ha deciso di lasciare Hearthstone per dedicarsi al Gwent. Troppo sbilanciata, essa è infatti la carta più forte mai stampata sul gioco di carte targato Blizzard, giusto? Giusto!

Nell’ultimo anno, ogni volta che uno streamer di Twitch ha provato a costruire un deck basato sulla Quest più forte del gioco è stato immediatamente contattato dagli sviluppatori Blizzard affinché deponesse le armi, ed è questo l’unico motivo per cui non si è ancora visto un Quest Hunter Deck Tier 1. Fino a ora.

Abbiamo deciso di ribellarci a questo timore dei developer nei confronti del bilanciamento del gioco e siamo pronti a presentarvi questa lista con ben tre (TRE) win condition!

Queen Carnassa

Ovviamente [Queen Carnassa] è la condizione di vittoria principale del mazzo. Lo scopo è quello di giocare servitori a costo 1 (primo su tutti Fire Fly) per soddisfare il prima possibile le condizioni poste da The Marsh Queen e ottenere la nostra 8/8 costo 5 entro il turno 6.

Da quel momento in poi si hanno diversi strumenti per vincere la partita: ovviamente i raptor 1 mana 3/2 con battlecry “pesca una carta”, Cult Master e [Tol’vir Warden]. Tundra Rhino in combinazione con i Raptor è devastante!

Prince Keleseth

Il principe è un’ottima aggiunta alla vecchia versione del mazzo, tanto non c’è nessun bisogno di giocare drop da 2 se il deck è pieno di servitori costo 1. Lo si pesca durante tutti i mulligan iniziali, lo si tiene, lo si gioca. Easy!

È forte anche dopo Queen Carnassa per avere delle 1 mana 4/3!

Deathstalker Rexxar

Un’altra grande aggiunta a un mazzo che era già tier 1 indiscusso, questa carta Eroe di Rexxar può da sola vincere alcune partite in outvalue sul nostro avversario. In ogni caso, anche solo il battlecry dei due danni AoE sarà estremamente utile contro molti mazzi in meta (no, non contro Priest).

Aiuta a stabilizzare il board poiché i drop da 1 reggono solo fino a un certo punto e in più ci consente di continuare a sviluppare gioco quando inevitabilmente finiremo le carte a nostra disposizione in alcuni game.

Una doverosa precisazione

Ora che siete venuti a conoscenza di tutte e tre le win condition del mazzo, Vaiko ci tiene a informarvi che non funzionano come altre che avete visto finora.

Ad esempio la maggior parte degli altri mazzi forti possiede una sola di queste condizioni (Raza + Shadowreaper Anduin per Priest, ad esempio) e spesso basta per vincere.

Tuttavia, noi siamo giocatori di Quest Hunter e dunque non ci accontenteremo di così poco: spesso ci servirà soddisfarle tutte e tre per vincere una partita ogni tanto. Vincere è un obiettivo totalmente secondario.

Il Mulligan

Senza il Coin: tenere assolutamente The Marsh Queen, Prince Keleseth, Tracking, Fire Fly.

Con il Coin: tenere assolutamente The Marsh Queen, Prince Keleseth, Tracking, Fire Fly

Easy!

I matchup

Le statistiche sono per i perdenti: noi siamo giocatori di Quest Hunter.

Divertitevi! E nei limiti del possibile giocate questo bellissimo mazzo supercompetitivo solo a rank sicuri (le piattaforme safe a rank 15/10/5 sono una buona idea per non scendere troppo).

Noi tutti vi diamo appuntamento alla prossima settimana! Happy Ladder!


Twitch trendsetter, translator, gamer since forever | HearthStone high legend player | infinite arena player | videogame e-prophet







Comments

comments


Newsletter
mail us || privacy policy || 2017 Team QLASH