3 Jan 2018

Guida: il druido dei miracoli (Miracle Druid)

Tags:

Ben ritrovati amici dal vostro capitano VKing!

Spero abbiate passato un Natale memorabile e un bellissimo capodanno: rinnovo i miei migliori auguri sperando che il 2018 possa portarvi tutto ciò che desiderate – compreso il rank Legend su Hearthstone!

Per questo motivo, oggi voglio proporvi un bellissimo deck a metà tra il competitivo e il divertente, una rivisitazione di un vecchio classico: il Miracle Druid!

Deck Code:


Panoramica sul deck

Lo scopo del Miracle Druid è quello di ciclare l’intero mazzo il prima possibile, producendo al contempo minacce importanti a un costo ridotto, impedendo così all’avversario di rallentare il gameplan del mazzo stesso.

In origine, il Miracle Druid era nato come combodeck da impiegare con Malygos ed Emperor Thaurissan, ma quando il pacchetto Jade è emerso dalle strade di Meccania, ha visto una svolta anti-control.

L’ultima versione è una sorta di ibrido tra i due e questa lista in particolare sorge da un’idea dell’ex campione del mondo Firebat.

Gameplan e Mulligan

Contro qualsiasi avversario, il primo obiettivo della partita è sempre lo stesso e dunque anche il mulligan (molto semplice) ne sarà una conseguenza: il ramp. Ovvero vogliamo ottenere il prima possibile cristalli di mana da spendere nei turni successivi. Wild Growth, Jade Blossom e Mire Keeper sono i nostri eroi dell’early game.

È assolutamente necessario accelerare sul mana per portare a termine tutte le combinazioni di cui è provvisto il mazzo, dato che la maggior parte infatti prevede un costo in mana elevato.

La seconda priorità dopo il ramp è il cycle, ciclare le carte del proprio deck andando a pescare dal mazzo per trovare tutto ciò di cui abbiamo bisogno per rispondere alle minacce avversarie e imporre il nostro gioco.

In ogni caso, in un mondo ideale di pescate perfette, vedrete che sarà possibile sviluppare più threat di quanto si possa immaginare “sulla carta”.

Nourish, Gadgetzan Auctioneer e Ultimate Infestation garantiscono il vantaggio carte sugli avversari. Noterete che pescare non sarà un problema: abbiamo molti mezzi a nostra disposizione, ma a volte ci sarà addirittura il rischio di bruciare alcune carte.

Il consiglio è dunque uno e uno soltanto: pianificare i turni successivi tenendo sempre presente con quante carte in mano si concluderà il turno a ciascuna opzione di gioco prescelta. Non vogliamo trovarci con la mano piena dovendo sviluppare Ultimate Infestation al decimo turno, così come non vogliamo bruciare risorse importanti al solo scopo di non bruciare carte tra un paio di turni.

Spreading Plague ci traghetterà verso il late-game, ma è anche l’unica carta che può eventualmente essere sostituita per fare spazio a qualche scelta tech particolarmente fantasiosa (]Eater of Secrets] o Harrison Jones, ad esempio).

Va fatto un discorso a parte per Gadgetzan Auctioneer. Le due copie di questa carta, infatti, non vanno impiegate allo stesso modo. Idealmente, il primo Auctioneer servirà a ciclare il mazzo alla ricerca di risorse e risposte al board, o al semplice scopo di riempire la nostra mano per i turni successivi piazzando sul terreno di gioco un servitore che il nostro avversario dovrà eliminare a tutti i costi.

Il secondo Auctioneer, invece, va conservato per le fasi inoltrate del late game, in combinazione con Jade Idol! In questo modo potremo imporre un numero illimitato di Jade sul tavolo di gioco e al contempo porne altrettanti nel nostro deck per i turni successivi.

Le minacce del Miracle Druid

Jade Idol: come descritto poco fa, il Jade Idol ci consente di evocare servitori sempre più pericolosi che non lasceranno scampo ai Control Deck avversari, mettendoci al sicuro anche dal rischio faigue e regalando ancora più potere ai nostri card draw!

Arcane Tyrant: da Nourish a Ultimate Infestation, tutto ciò che è previsto dal gameplan del mazzo è anche un attivatore per gli arcani malefici a costo 0! Una vera bomba, provare per credere.

Arcane Giant: più va per le lunghe la partita, più facilmente saremo in grado di schiantare sul board queste pericolose 8/8 a costo 0. Le impressionanti funzioni di cycle del deck garantiranno il valore assoluto di questi giganti.

Ultimo consiglio

Contro qualsiasi mazzo aggro, valutate attentamente come e quando impiegare Earthen Scales. Ottenere armor immediatamente, anche su un servitore con poco attacco, potrebbe salvarvi o potrebbe non risultare sufficiente. Spesso l’idea migliore è conservare questa importante spell e usarla in combinazione con Arcane Giant.


Twitch trendsetter, translator, gamer since forever | HearthStone high legend player | infinite arena player | videogame e-prophet







Comments

comments


Newsletter
mail us || privacy policy || 2018 Team QLASH