Meno di tre settimane e sarà di nuovo DreamHack time!

14 Nov 2017

DreamHack Winter 2017: ecco come si prepara il Team QLASH

Manca ormai pochissimo al DreamHack Winter 2017, l’ultimo dell’anno e storicamente il più importante di tutti: dall’1 al 3 dicembre, l’appuntamento è all’Elmia Convention Center di Jönköping.

Naturalmente il Team QLASH al gran completo proverà l’assalto all’Hearthstone Grand Prix, portando il suo roster completo a dare battaglia ai migliori giocatori provenienti un po’ da tutto il mondo.

Ma come si stanno preparando i ragazzi del Team Pro? Qual è il piano di battaglia?

L’avvicinamento al DreamHack Winter

Il meta è ormai solidificato da tempo, e sebbene di tanto in tanto qualche nuovo mazzo cerchi di affacciarsi sulla scena competitiva, i valori in campo sono abbastanza definiti. Eppure spazio per qualche sorpresa c’è sempre, e il Dreamhack Denver lo ha confermato.

Ecco perché in questa fase è importante testare il più possibile, cosa che il Team Pro di Hearthstone sta facendo ormai da tempo, a caccia dei mazzi potenzialmente più performanti, o di un bel metabreaker che possa lasciare tutti senza adeguate contromisure.

Difficile dire cosa ci aspetterà al DreamHack Winter, perché ogni torneo di Hearthstone fa storia a sé: l’importante è arrivarci preparati nel modo migliore possibile e nelle migliori condizioni per portare sul campo il proprio A-game.

Il bootcamp nella QLASH House

Dal 24 al 29 novembre, i ragazzi si ritroveranno tutti insieme nella QLASH House per lavorare a stretto contatto: una full immersion di quasi una settimana tra deckbuilding, brainstorming, testing e tutta una serie di attività utili a favorire la concentrazione, la tenuta mentale e lo spirito di squadra.

Non vogliamo spoilerarvi nulla, perché vi aspettano parecchie sorprese, ma possiamo dirvi che ogni giornata sarà piuttosto intensa e scandita da orari e attività ben definite. Perché la vita del professional gamer, ragazzi, è anche e soprattutto questo, quel che c’è dietro le quinte.

Quel che non vedete, insomma…

O che magari alla fine vedrete anche…

Parola al Team Pro!

Quali sono le sensazioni dei giocatori a poco più di due settimane dal DreamHack Winter?

“Mi sto preparando come non mai in vita mia”, esordisce Dario ‘Pool8’ Ripa. “L’esperienza degli eventi precedenti mi è servita tantissimo e sono convinto che arriverò al DreamHack Winter nelle migliori condizioni possibili”.

Federica ‘MaeveDonovan’ Campana a Valencia ha cullato fin quasi all’ultimo il sogno di raggiungere la Top 16: “Dopo Valencia la consapevolezza di poter fare bene è aumentata. In Svezia andiamo per prenderci qualche bella soddisfazione”.

Parlando di Top 16, Simone ‘VKing’ Larivera stava quasi per farcela al primo tentativo coi colori del Team QLASH: “Austin mi è rimasta indigesta, perché bastava veramente pochissimo per superare il round di svizzera. A Jonkoping ce la metterò tutta per riprendermi ciò che mi è stato tolto”.

Per Andrea ‘Yawgmoth’ Gereon si tratterà dell’esordio in maglia QLASH al DreamHack Winter: “Non vedo l’ora di dare battaglia con questi colori addosso. In realtà ho già giocato per il Team QLASH all’Nvidia Cup, ma il DreamHack Winter sarà tutta un’altra cosa”.

Anche Gabriele ‘Wolcat’ Catterin è carichissimo: “Ho tanta voglia di stupire a questo DreamHack. Sto già contando i giorni che ci separano dalla QLASH House prima e dalla Svezia poi”.

Chiudiamo con le parole di Luca ‘Bertels’ Bertelli: “Credo che un po’ tutto il Team QLASH sia in credito con la Dea Bendata. Ci stiamo preparando con grande spirito e lavoreremo ancor più sodo durante il bootcamp. Vogliamo meritarci quel pizzico di fortuna con cui, sono sicuro, potremo arrivare molto lontano”.


giornalista sportivo | blogger, traduttore e web content curator di prima generazione | appassionato di poker | concertista mancato | sbustinatore folle | nerd







Comments

comments


Newsletter
mail us || privacy policy || 2017 Team QLASH